Terracina

Spiava con una microcamera una sua dipendente in bagno, denunciato commerciante

Il titolare del negozio aveva istallato il congegno per spiare la commessa

Polizia controllo territorio2TERRACINA – Aveva posizionato una microcamera nel bagno del locale per spiare la sua dipendente, per questo un commerciante di Terracina è stato denunciato. Le indagini sono iniziate un anno fa, quando la donna si trovava nel bagno del negozio e a causa di un black out è rimasta senza luce. Ha notato allora una piccola luce blu intermittente nel muro e ha denunciato il fatto alla Polizia, ovviamente senza farne parola con il titolare. Gli accertamenti svolti hanno permesso di appurare che all’interno del bagno riservato al solo personale era stata collocata un microcamera, dotata di ottima definizione, posta in modo da riprendere gli utilizzatori del servizio igenico.
Il dispositivo è stato rimosso e sequestrato dagli Agenti. Si tratta di un congegno non collegato alla rete elettrica e facilmente rimovibile così come altrettanto agevolmente se ne potevano estrarre i filmati registrati all’insaputa dell’unica dipendente.
Le perquisizioni hanno permesso di trovare e sequestrare altro materiale informatico al vaglio degli inquirenti. Il titolare dell’esercizio commerciale è stato denunciato per di illecita interferenza nella vita privata, in attesa di verificare se siano state immortalate e/o divulgate immagini di nudità che farebbero aggravare la sua posizione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto