cronaca

Distruggono i sanitari di 20 camere per rubare rame, due arresti a Terracina

Ingenti i danni alla struttura ricettiva in centro città

DSC_9461_1280x857TERRACINA – Furto aggravato e danneggiamento in concorso. La Polizia di Terracina ha arrestato Domenico Procia 37 anni e Luca D’Aloia di 21. I due, in pieno giorno, sono entrati in una pensione nel centro città in questi giorni chiusa alla clientela e hanno tentato di rubare tutto il materiale idraulico in particolare rubinetterie ed accessori. Per rubare il materiale il più velocemente possibile, hanno distrutto la gran parte dei sanitari di venti camere da letto, rendendoli inservibili. Il danno è stato ancor più rilevante se si tiene conto che parte dell’impianto idraulico è stato privato delle tubazioni in rame con conseguente danneggiamento di pavimentazione e muri della struttura. I due pregiudicati, entrambi di Terracina, si sono mossi con molta disinvoltura certi di essere scambiati per manutentori della pensione. Riempiti i primi due borsoni, al cui interno gli Agenti hanno trovato circa 80 pezzi di rubinetteria e materiale vario in rame, mentre uscivano si sono imbattuti nei poliziotti che, avendo notato dei movimenti sospetti, si erano appostati.

Per i due il giudice Silvia Artuso ha disposto la misura della Custodia Cautelare in Carcere e degli Arresti Domiciliari con modalità di controllo a distanza “braccialetto elettronico” in attesa della prossima udienza.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto