cronaca

Sud pontino, cinque arresti dei Carabinieri

In manette anche gli esecutori della rapina del 9 luglio ai danni di un'anziana

carabinieri controlliSUD PONTINO – Tra Formia, Minturno, SS. Cosma e Damiano e Spigno Saturnia, i Carabinieri della Compagnia di Formia hanno arrestato cinque persone.
Ieri pomeriggio i Carabinieri hanno arrestato Antonio A. 54 enne di SS. Cosma e Damiano, pluripregiudicato, in esecuzione di ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Roma. L’uomo, dopo essere stato scarcerato nel 2014, si trovava infatti libero da ogni misura a causa delle sue presunte cattive condizioni di salute che non gli consentivano di poter camminare. Vista la pericolosità del soggetto, autore di un omicidio nel 1997, i Carabinieri hanno messo in atto un’attività di osservazione e controllo del 54 enne da cui è risultato che l’uomo conduceva una vita normalissima senza bisogno di presidi sanitari utili per la deambulazione. E’ stato dunque arrestato e portato in carcere a Cassino.

Lunedì sera i Carabinieri di Scauri hanno arrestato un olandese, 45 enne incensurato, senza fissa dimora in Italia, sorpreso mentre rubava dagli spogliatoi del palazzetto dello sport di Scauri denaro, abbigliamento sportivo e altri oggetti appartenenti ad alcune persone in quel momento intente ad allenarsi. Due militari in borghese hanno bloccato il 45enne che è ora in attesa dell’udienza di convalida.

La scorsa notte, a Formia, i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato E.B., 27 enne, pregiudicato di Formia, per evasione. E’ stato sorpreso mentre si trovava nel centro storico di Formia nonostante fosse ai domiciliari.

A Spigno Saturnia, i Carabinieri hanno individuato gli autori di una rapina nei confronti di un’anziana commessa il 9 luglio scorso all’interno del cimitero. Allora infatti D.I. di 39 anni e O.P. di 44 anni, entrambi di Sessa Aurunca, entrambi con precedenti penali, derubarono la donna che si trovava all’interno del cimitero, spintonandola e dandosi poi alla fuga. Grazie alla descrizione dell’auto effettuata dalla donna i Carabinieri sono risaliti agli autori e questa mattina sono stati arrestati.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto