cronaca dal sud pontino

Operazione Enigma, in cinque in silenzio dal Gip

Sono stati interrogati per rogatoria dal giudice per le indagini preliminari Giuseppe Cario

elicottero-carabinieri

FONDI – Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere cinque indagati finiti ai domiciliari nell’operazione “Enigma” che ha interessato i comuni di Terracina, Fondi, Formia e Itri. dieci persone sono state arrestati dai Carabinieri per la presunta costituzione di due associazioni dedite al narcotraffico. I cinque interrogati per rogatoria dal gip Giuseppe Cario, sono stati Attilio Franzini, 39enne di Formia, Raffaele Ferraro, 30 anni di Napoli, Davide Terracciano 28 anni e Onorato Rotunno, 30 anni, entrambi di Fondi, oltre Marco Iacovacci, 44 anni di Terracina. E’ slittato invece l’interrogatorio del 28enne Mirko Mauti do Fondi, già ai domiciliari e verrà interrogato venerdì.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto