latina

“Un’orchestra a teatro” per ricordare Respighi

Venerdì concerto conclusivo della rassegna

Orchestra Conservatorio Respighi - Latina (2)LATINA – Gli ottant’anni della morte di Ottorino Respighi, avvenuta nel 1936, sono celebrati da quattro giovani compositori al Teatro Moderno di Latina venerdì 11 novembre con il concerto conclusivo, alle ore 21, della rassegna “Un’orchestra a teatro”, organizzata dal Conservatorio di musica “O. Respighi” e dal Campus Internazionale di musica di Latina,
Si tratta di un programma particolare e appositamente ideato, organizzato in collaborazione con la storica associazione romana “Nuova consonanza”, dedicato appunto all’ottantesimo anniversario della scomparsa di Ottorino Respighi (1879-1936). Di quest’ultimo verranno eseguite le Suite n° 1 e 3 delle Antiche danze e arie per liuto, insieme a quattro composizioni di giovani musicisti nati esattamente 100 anni dopo la nascita di Respighi stesso, ossia nel 1979. Si tratta di Nachtmusik di Federico Gardella, Verso la luce di Gianluca Cascioli (in prima esecuzione assoluta), Zaira tra le misure del suo spazio di Virginia Guastella e Inside di Riccardo Panfili.
Benedetto Montebello dirigerà l’Orchestra Sinfonica del conservatorio Ottorino Respighi di Latina. Ad affiancarlo, la voce del tenore Romolo Tisano, Paolo Di Cioccio oboe solista in lontananza e Francesco Belli al clarinetto.

Il concerto verrà replicato il giorno successivo, sabato 12 novembre, a Roma al Teatro Palladium ad inaugurare il Festival di Nuova Consonanza.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto