incontro

Arte contemporanea e musica dal vivo all’Open Art cafè di Terracina

La mostra fotografica sarà visitabile fino al 31 gennaio

TERRACINA – Mad continua la collaborazione con l’ Open Art Cafè a Terracina  di Viale Europa: l’arte contemporanea incontra la musica dal vivo in questo spazio, dove oggi, sabato, ci sarà la mostra fotografica di Lucia Finocchito a cura di Fabio D’Achille e l’incontro con l’artista. Ad allietare la serata la performance musicale dei Cherry pie trio con un repertorio della musica più significativa degli anni Cinquanta, con Tyron D’Arienzo (chitarra e voce), Maurizio Recchia (contrabbasso) e Gianluca Manfredonia (batteria e voce). Ricordiamo inoltre che la musica, insieme alla fotografia, è un’altra passione di Lucia Finocchito:l’artista è infatti membro del Gospel Angel Choir, gruppo di musica gospel che si è esibito più volte in concomitanza con gli eventi targati MAD.

“Il progetto E-motion può essere considerato come un viaggio metaforico dove l’emozione è instillata dal movimento – scrive Laura Cianfarani sulla mostra – moto fuggevole al confine tra realtà, sogno e rappresentazione, da cui prende vita un mondo di riflessi in cui la percezione visiva si fa tutt’uno con il cuore, il sentimento e la mente, il pensiero razionale ma anche inconscio. E-motion è un viaggio della fotografia nella fotografia, che trascende la schematica divisione dei generi in cui viene tradizionalmente imprigionata l’arte fotografica: istantanee che ritraggono un momento sportivo piuttosto che raffigurano un ritratto o uno scenario metropolitano, o una giostra, o figure oniriche danzanti ci immergono all’interno della superficie del supporto, dell’idea e delle sensazioni; gli scatti sono accomunati dalla volontà dell’artista di rendere visibile ciò che non lo è.  Paradossalmente, lo strumento fotografico, che privilegia l’occhio e la percezione visiva, diventa mezzo di creazione di allegorie, si sgancia dal reale e il soggetto immortalato nel movimento diviene specchio del mondo interiore, simbolo del tempo e dell’emozione, di un presente teso verso l’inseguimento di un sogno, dove non c’è passato né futuro ma un continuo divenire che ci chiama a vivere intensamente momento per momento. Il reale si sublima nell’immaginario, nella spiritualità, in un cammino verso la luce che non è bloccato da paure, senza tuttavia negare la loro esistenza; ci troviamo di fronte a un percorso verso la leggerezza legata al desiderio in cui prende forma l’emozione libera da vincoli di ogni sorta.
Ombre e luci vengono così orchestrate come parti indissolubili dell’anima, che si nutre d’istante in istante, in un processo di trasformazione perpetua dove l’occhio, il sentimento e l’obiettivo di Lucia rendono visibile il Tempo, signore del cambiamento”.
Ingresso libero, fino al 31 gennaio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto