sociale

L’hotel Neanderthal del Circeo apre ai rifugiati. Entro giugno ne arriveranno un centinaio

La struttura è chiusa da diversi anni

SAN FELICE CIRCEO – Dopo anni di chiusura l’Hotel Neanderthal di San felice Circeo dei fratelli Ferdinando e Luigi Masciotta aprirà le porte agli immigrati. Il nuovo bando della Prefettura di Roma, pubblicato il 23 novembre scorso, consente di ospitare i richiedenti protezione internazionale dal primo gennaio 2017. Molti immigrati sono già presenti in strutture regionali  e molti altri sono i profughi che stanno sbarcando o sono già sbarcati sulle coste italiane. In considerazione del perdurante straordinario afflusso di cittadini stranieri che interessa l’intero territorio nazionale, la Prefettura di Roma ha indetto una procedura aperta per l’affidamento del servizio di accoglienza in strutture temporanee di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale. “Vista la straordinaria emergenza che non accenna a diminuire – rendono noto Ferdinando e Luigi Masciotta – abbiamo pensato di mettere a disposizione della comunità l’Hotel Neanderthal di San Felice Circeo. La struttura, vista la localizzazione, ben si presta ad ospitare i profughi. Si conta di poter ospitare entro giugno 2017 almeno un centinaio di immigrati che potranno trovare alloggio presso la struttura del litorale laziale. Ci siamo sentiti moralmente in dovere di aprire il complesso alberghiero ai profughi, rendendo così un importante servizio sociale. Non ci si può nasconder davanti a questa grave emergenza mondiale”.

5 Commenti

5 Commenti

  1. Franca

    25 Gennaio 2017 alle 21:07

    Già. Magari però x gli italiani nn avrebbero fatto lo stesso.

  2. Donaldo Di Genua

    25 Gennaio 2017 alle 21:19

    Benefattori hanno lasciato un albergo a marcire ora ci mettono gli immigrati filantropia……. o si faranno dare i soldi ?

  3. Marco Viscogliosi

    26 Gennaio 2017 alle 21:19

    Mi domando se questi ospiti saranno dei bravi ragazzi rispettosi del territorio che li ospita o saranno dei delinquenti in libera uscita che si daranno da fare per rubare nelle case, per fare gazzarra fuori dei locali, per scatenare delle risse, per violentare delle ragazze secondo lo schema di Bello Figo?
    Nel primo caso saranno dei benvenuti e considerato leggittimo il gesto dei proprietari dell’albergo. Nel secondo caso il Circeo sarà fortemente penalizzato nella sua vocazione turistica e il gesto degli albergatori del tutto sconsiderato. Aspettiamo e vedremo. Personalmente sono molto pessimista, ma spero di sbagliarmi!

  4. Giovanna spadari

    27 Gennaio 2017 alle 7:33

    In questo periodo anche a latina si è verificato questo fenomeno ma solo per lucrare su questi poveri emigrati. Risistemeranno sicuramente la struttura ma bisognerebbe anche integrarli .purtroppo latina ne è invasa e in ogni supermercato ce ne sono 5/6 a chiedere L elemosina. Immagino che estate ….. al Circeo.

  5. francesca

    29 Gennaio 2017 alle 9:31

    E cosi oltre agli zingari che l estate ci riempiono le spiagge del Circeo ora avremo anche il problema degli immigrati….tta di loro ci sarà sicuramente qualche delinquente quindi bisognerà fare attenzione già adesso la seta al Circeo non usciva più nessuno ed e’ diventato un mortorio, la prox estate sarà peggio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto