politica

Nessun rappresentate di Gaeta in Consiglio Provinciale: Magliozzi attacca il sindaco

"Una grande sconfitta per la nostra città"

Massimo Magliozzi

GAETA – Dopo le elezioni provinciali, l’ex sindaco Massimo Magliozzi critica l’operato del sindaco di Gaeta: “È una grande sconfitta per la nostra città non essere rappresentata in seno al Consiglio provinciale. Da circa venti anni Gaeta riusciva a nominare un consigliere provinciale e la cattiva politica del Sindaco Mitrano ha fatto sì che una perla di città come Gaeta uscisse fuori dal tavolo della Provincia per finire dimenticata. Non avendo un rappresentante in Provincia i vari, pochi, ma pur presenti finanziamenti non arriveranno più a Gaeta perché non ci sarà nessuno a tutelare gli interessi economici della nostra città”.

“Già due anni fa – ricorda Magliozzi – Mitrano si era presentato come candidato alla presidenza della Provincia e, nonostante allora avesse i numeri per vincere, ebbe la meglio la Penna. In queste elezioni Mitrano ne ha fatto un altro di scivolone perché come candidato della maggioranza c’era Angelo Magliozzi, che non è stato eletto. E c’è da porsi qualche domanda perché il Sindaco sbandiera tanto la solidità di una maggioranza che, guardando i fatti, palesemente non c’è”.
“In base al voto indiretto introdotto dalla Riforma Delrio, erano chiamati al voto soltanto i sindaci e i consiglieri comunali. Il consiglio comunale di Gaeta, con una maggioranza che dovrebbe esistere e che invece è fittizia, avrebbe dovuto votare compatto sulla stessa persona. In passato – precisa – si era confluiti su Accetta, per esempio, questa volta non ne è uscito uno di rappresentante per i cittadini di Gaeta, tanto da far rimanere Gaeta fuori dall’assise provinciale. È una cosa gravissima, che evidenzia ancor di più la difficoltà amministrativa di questo Sindaco e della sua Giunta”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto