cronaca

Occupazioni abusive: la Polizia libera 10 appartamenti Ater a Latina

Erano abitati da pregiudicati e da persone abbienti. I dati del commissario straordinario dell'Ente

La sede dell’Ater

LATINA – La Polizia di Latina ha eseguito un sequestro preventivo di 10 alloggi Ater occupati abusivamente, molti dei quali da diversi anni nella disponibilità di noti pregiudicati, gli occupanti sono stati denunciati. L’operazione è scattata dopo la firma del protocollo d’intesa tra Ater e Polizia per la prevenzione e il contrasto alle occupazioni abusive di alloggi di edilizia residenziale pubblica, stipulato lo scorso 12 luglio 2016. La DIGOS ha dunque avviato una specifica attività d’indagine che oggi ha portato all’esecuzione di un Decreto di Sequestro Preventivo di 10 alloggi occupati abusivamente oltre che da pregiudicati, da persone che non hanno i requisiti per godere di un immobile di edilizia popolare. Il provvedimento è stato disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale Giuseppe Cario.
Agli occupanti abusivi, che sono indagati per il reato di Invasione di terreni o edifici, è stato notificato anche il sequestro degli alloggi che dovranno essere liberati nei prossimi trenta giorni, pena lo sgombero forzato.
Sulla base dell’ultima graduatoria del Comune di Latina, risultano essere 1.150 le famiglie in lista di attesa per l’assegnazione di un alloggio a fronte di una disponibilità che nel 2016 è stata pari ad appena 33 appartamenti: quattro di questi sono già stati liberati dalla Questura negli ultimi sei mesi e sono tornati nella disponibilità dell’ente proprietario, che li ha già destinati agli aventi diritto.

“Abbiamo trovato con la Questura di Latina – afferma il Commissario Straordinario dell’Ater Dario Roncon – un dialogo particolarmente sensibile al tema delle occupazioni abusive, rispetto alla quale abbiamo cercato di garantire una fattiva collaborazione. In un momento storico in cui la mancanza di finanziamenti specifici riduce fortemente la possibilità di nuovi interventi edilizi, è nostro preciso compito garantire una corretta gestione del patrimonio esistente per corrispondere, almeno in parte, alla domanda abitativa. Rispetto alle situazioni di bisogno, non possono e non devono essere tollerate scorciatoie illegali. Occorre dare una risposta al fenomeno delle occupazioni abusive, con l’obiettivo di attivare un circolo virtuoso nel sistema degli alloggi pubblici, a partire dal ripristino della legalità e a tutela degli aventi diritto in lista d’attesa.”

Anche se a raffronto  con l’indice medio nazionale di occupazioni abusive di alloggi di edilizia residenziale pubblica (6,4% del patrimonio) la situazione che riguarda l’ATER della provincia di Latina presenta un dato confortante (3,2%, a fronte di un dato “Centro Italia” pari al 9,3%), è volontà dell’Azienda procedere tenacemente al fine di sradicare in modo totale il fenomeno. A fronte di un patrimonio di oltre 2000 alloggi, nel Comune capoluogo sono 164 le occupazioni abusive, di cui 69 sanabili in via amministrativa. A livello provinciale a fronte di oltre 7000 alloggi, le occupazioni abusive sono 453, di cui la metà sanabili.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto