serie b

Fallimento del Latina Calcio, niente di fatto. Tutto rinviato a giovedì 9 marzo

Intanto la Figc ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti della società e del suo ex presidente

LATINA – I giudici del Tribunale fallimentare hanno rinviato tutto al 9 marzo. Ancora in stand by dunque la decisione sulle sorti del Latina Calcio. In camera di consiglio erano riuniti i giudici Linda Vaccarella, Giuseppe Cina e Catello Pandolfi che stanno ancora analizzando le carte dopo la richiesta di fallimento dei pm Spinelli e de Lazzaro e la controrichiesta del presidente Benedetto Mancini di fallimento pilotato e di esercizio provvisorio del club nerazzurro fino al termine del campionato.

Uno sparuto drappello di tifosi questa mattina si era presentato all’ingresso della sede del Tribunale in Via Fabio Filzi con bandiere e striscioni in attesa della decisione.

Intanto la Figc ha aperto “un provvedimento disciplinare nei confronti della società Latina e dell’ex presidente Pasquale Maietta. Oltre all’allenatore Mark Iuliano e a due giocatori. La protezione era di tale Costantino Di Silvio detto Cha Cha”. Lo ha annunciato il Procuratore della Federazione Giuseppe Pecoraro, in audizione alla commissione Antimafia che ha continuato: “Vi era una frequentazione da parte dei giocatori con il Di Silvio e questo decideva chi dovesse entrare in curva, addirittura. Ci sono violazioni dell’articolo 1 bis del codice di giustizia sportiva, i giocatori si sentivano protetti da tale Di Silvio, organico alla criminalità organizzata».

1 Commento

1 Commento

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    7 Marzo 2017 alle 17:46

    Aggiorniamoci al 9 Marzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto