serie b

Ancora una sconfitta per il Latina. Contro lo Spal, al Francioni, finisce 1 – 2

La Curva Nord si è popolata dopo 5 minuti. Affisso lo striscione: "L'ultras non retrocede"

 

LATINA – Ancora una sconfitta per il Latina Calcio che contro lo Spal al Francioni ha perso 1 – 2 dopo essere andata in vantaggio con un gol di Corvia. La partita è iniziata dopo il minuto di silenzio per ricordare il ciclista Michele Scarponi morto in un incidente questa mattina. Al Francioni mancava il tifo nerazzurro. La Curva Nord si è infatti popolata dopo cinque minuti di protesta degli ultrà che hanno affisso lo striscione: “L’ultras non retrocede”

Primo tempo – Ritmo alto al Francioni. Al 12’ si sblocca la gara: Insigne serve in profondità Corvia che, con un diagonale perfetto, infila Meret per il vantaggio nerazzurro. Passano due minuti e la Spal pareggia: corner di Costa, Bonifazi in spaccata firma l’1-1. I ferraresi qualche istante dopo sfiorano il raddoppio con Antenucci: destro fuori da ottima posizione. Il Latina, dal canto suo, non sta a guardare: al 21’ Meret ipnotizza Insigne in uscita, al 26’ lo stesso portiere ospite respinge con i pugni il colpo di testa di De Giorgio. Poi si fa male Dellafiore, al suo posto entra Nica. Dopo due minuti di recupero termina il primo tempo.

Secondo tempo – Anche la ripresa si gioca a ritmi elevati. Al 12’ la Spal resta in inferiorità numerica: Bonifazi entra in modo scomposto su Nica e si becca il secondo giallo della propria gara. Nonostante l’uomo in meno i biancocelesti trovano il vantaggio: al 22’ Antenucci porta avanti i ferraresi. Il Latina prova a spingere alla ricerca del pari, ma il forcing nerazzurro non porta esiti positivi. Dopo cinque minuti di recupero al Francioni termina con la vittoria della Spal.

 

Latina: Pinsoglio, Coppolaro, Dellafiore (30’ Nica), Garcia Tena, Bruscagin, De Vitis, Bandinelli, Pinato (25’ st Rolando), Insigne (15’ st Buonaiuto), Corvia, De Giorgio. A disp.: Grandi, Varga, Di Nardo, Mariga, Maciucca, Jordan. All.: Vivarini

Spal: Meret, Cremonesi, Vicari (21’ st Gasparetto), Bonifazi, Lazzari, Schiattarella, Arini, Mora, Costa, Antenucci (34’ st Schiavon), Finotto (16’ st Zigoni). A disp.: Poluzzi, Silvestri, Giani, Castagnetti, Del Grosso, Ghiglione. All.: Semplici

Arbitro: Abisso di Palermo Assistenti: Chiocchi di Foligno e Rossi di Rovigo  Quarto uomo: Giua di Olbia

Marcatori: 12’ Corvia, 14’ Bonifazi, 22’ st Antenucci

Espulsi: 12’ st Bonifazi per doppia ammonizione

Ammoniti: Bonifazi, Corvia, Mora

Spettatori paganti: 1043 per un incasso di 10195 euro Abbonati: 1306 per un incasso quota rateo abbonati di 13.832 euro

1 Commento

1 Commento

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    22 Aprile 2017 alle 19:29

    Il mio pronostico non l’ho aggiunto era dato oramai per scontato, 1a2 da parte della squadra venuta da lontano per vincere. Vi ricordo cmq vada che se vi piace si può seguir il Frosinone Calcio in Serie A prossimamente e per la seconda volta, sa perché?, perché per vedere di nuovo il Frosinone Calcio in serie A, dietro le quinte vi è sempre esistita una buona ed ottima società sportiva.
    “Michele Condò Vive”

Lascia un commento

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto