generazioni a confronto

“Io sono Dio”, domenica la proiezione al Supercinema di Latina

Oltre 300 ragazzi coinvolti nel film che tratta un problema sociale: l'uso e l'abuso di alcool e droga tra i giovanissimi

LATINA – Sarà proiettato in anteprima al Supercinema domenica alle 11, il film “Io sono Dio”, prodotto dalla Seventh Art Productions e che ha interessato moltissimi giovani di Latina.

Nove i protagonisti che si trovano a raccontare il mondo che vivono con il loro linguaggio, un mondo molto spesso fatto di uso e abuso di stupefacenti e alcool, un mix che nel film sarà fatale.

“Abbiamo lavorato tanto con i ragazzi e anche noi – racconta il regista Lorenzo Moriconi – abbiamo imparato un po’ del loro mondo, è importante capire soprattutto che le ramanzine spesso non servono. E’ magari più utile fargli capire che cosa significa abusare di queste sostanze. Il nostro è un progetto sociale che vogliamo portare nelle scuole e che ci auguriamo coinvolga più giovanissimi possibile, magari riusciremo a far aprire gli occhi sul loro mondo anche ai genitori”.

ASCOLTA

La proiezione di domenica anticipa l’uscita nelle sale italiane in programma da settembre, anche qui si spera sempre ad ingresso gratuito, “per rendere fruibile il messaggio a tutti – ha detto Simone Finotti Acting Coach – l’obiettivo è coinvolgere quanti più ragazzi possibile e quante più famiglie possibile nel mondo degli adolescenti”.

Il soggetto di Lorenzo Moriconi e Simone Finotti è stato sceneggiato da Lorenzo Moriconi e Vincenzo Tafuri ed ha richiesto quasi un anno di lavoro.

Visti gli argomenti trattati e la modalità scelta per interpretate il racconto, “Io sono Dio” ha goduto del patrocinio del Comune di Latina, della Provincia di Latina, del Comune di Sermoneta, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, della Latina Film Commission e dell’ANVS – Associazione Nazionale Vittime della Strada. Sono stati quattordici i giorni utilizzati per le riprese, realizzate fra Latina, Cisterna e Sermoneta che hanno coinvolto più di trecento ragazzi.

Rino Piccolo della Latina Film Commission ha sottolineato le grandi capacità dei ragazzi e di un territorio che offre infiniti spunti, “sono convito che questo sia solo l’inizio, visti i risultati prodotti, anche con il coinvolgimento dei ragazzi delle scuole, in futuro cercheremo di fornirgli quante più opportunità possibili per costruire il loro futuro anche nel cinema”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto