serie b

Nessun assegno da Bendetto Mancini, il Latina Calcio di nuovo all’asta

In questo clima, la squadra prepara la sfida al Francioni contro il Perugia

LATINA- Nessun assegno è arrivato da Benedetto Mancini, l’imprenditore che ha rilevato il Latina Calcio e che entro la mezzanotte di ieri avrebbe dovuto versare in banca la quota finale di oltre 600 mila euro. Un assegno che la curatela fallimentare aspettava per confermare la vendita all’asta della squadra guidata da Vincenzo Vivarini che sabato dovrà comunque scendere in campo al Francioni.

Secondo alcune indiscrezioni neanche i collaboratori riescono a contattare l’imprenditore. L’operazione di salvataggio della società prevedeva l’acquisto del titolo sportivo, l’assunzione dei pesantissimi debiti sportivi con la Lega (sia pure spalmati nel tempo) e la realizzazione di un progetto per coinvolgere tutto il settore calcistico della provincia.

Si procederà ora alla revoca dell’aggiudicazione all’asta, e a due nuovi esperimenti. In caso fallissero anche questi ultimi tentativi  resterebbe l’opzione di una nuova società ripartendo dalla serie D.

3 Commenti

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto