cronaca

Terracina, nonno muore per salvare i due nipoti e un terzo bambino in difficoltà per il mare mosso. La vittima è Spartaco Ometto

Grave anche una donna elistrasportata a Latina. Difficoltà per i soccorsi

TERRACINA – Un uomo è morto martedì pomeriggio a Terracina nel tentativo di salvare i due  nipoti e un terzo bambino che stavano facendo il bagno con il mare molto mosso e si sono trovati in difficoltà a causa della forte risacca che li stava trascinando via. Grave anche una donna di 65 anni che ha tentato di aiutarlo ed è ora ricoverata al Goretti.

Spartaco Ometto, 73 anni, romano in vacanza al Sisto secondo quanto ricostruito dalla Capitaneria di porto ha visto i bambini di età compresa tra gli 8 e gli 11 anni in difficoltà e non ha esitato ha gettarsi in mare e lo stesso ha fatto la sua vicina di ombrellone. La corrente era molto forte, però, forse i due erano anche molto spaventati, e non sono riusciti nell’intento, trovandosi anzi a loro volta in balia delle onde. Le urla hanno richiamato un uomo cubano di 44 anni e il bagnino di un Lido vicino che, capita la situazione, hanno salvato i bambini.  Qualcuno nel frattempo aveva allertato anche la Capitaneria che è intervenuta con la motovedetta a mare e personale a terra.

Difficoltà per le due ambulanze del 118 arrivate sul posto, a causa della chiusura della strada che dalla provinciale porta in spiaggia. Nel campo poco distante è atterrata anche l’eliambulanza che ha trasferito la donna  in ospedale in codice rosso. Il giovane cubano è ricoverato al Fiorini, ma sta bene.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto