la tragedia

Incidente sulla Monti Lepini, indagato per omicidio stradale il conducente della Mercedes

Lo rendono noto i Carabinieri di Terracina

Shares

PROSSEDI – Il medico di Sora, conducente della Mercedes finita contro la Punto sulla Monti Lepini nei pressi di Prossedi, è stato indagato per omicidio  stradale plurimo. Un atto dovuto spiegano i Carabinieri di Terracina che hanno agito dopo gli accertamenti dei militari di di Sonnino, Prossedi e Priverno intervenuti sul posto a seguito dell’impatto costato la vita ad Alberto Notarbernardino e a suo figlio Diego. Ferita in modo grave anche la figlioletta di 11 anni ricoverata a Frosinone. Secondo la prima ricostruzione la Punto condotta dalla vittima avrebbe invaso parte dell’altra corsia.

3 Commenti

3 Commenti

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    24 Luglio 2017 alle 19:19

    Ma il disegno di legge tale omicidio stradale non prevede l’ immediato arresto?, devi prima essere indagato per omicidio stradale per poi salvarti con un sei anni di pena da scontare in casa come attualmente ci sta l’assassino di Giada Molinaro?, oppure essere salvato con l’obbligo di firma?.

  2. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    24 Luglio 2017 alle 19:19

    Ma il disegno di legge tale omicidio stradale non prevede l’ immediato arresto?, devi prima essere indagato per omicidio stradale per poi salvarti con un sei anni di pena da scontare in casa come attualmente ci sta l’assassino di Giada Molinaro?, oppure essere salvato con l’obbligo di firma?.

  3. Francesco Giuntinelli

    Francesco Giuntinelli

    24 Luglio 2017 alle 23:55

    Non si capisce l’articolo. Il medico guidava la mercedes e’ indagato.
    Poi si dice che il guidatore della Punto abbia invaso la corsia. Qualcosa non torna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto