sport

Latina 1932 perde un pezzo, Selvaggio lascia

L'uomo di fiducia di Pezone ha riconsegnato le quote societarie

LATINA – Il Latina 1932 perde pezzi. Il vicepresidente della neonata società, Pino Selvaggio, uomo di fiducia di Antonio Pezone, ha riconsegnato le quote societarie davanti al notaio Coppola vendendole ad un altro socio, Maurizio Cavaricci. Sembra dunque non avere pace la questione calcio a Latina.

Pezone ha scritto una lettera ai tifosi in cui fa chiarezza su quello che è accaduto: “Occorre chiarire la figura che avevo scelto per rappresentarmi, quel Pino Selvaggio ancora oggi amato dalla piazza, stimato da tutti gli addetti ai lavori e non. Avrei voluto fare tante di quelle cose con tutti quei tifosi che oggi mi sostengono senza che io abbia realmente potuto mostrare loro come tenga a questa loro stima incondizionata. Tutto questo non lo posso realizzare perché da buon imprenditore sono abituato a fare il capo e a decidere da tale. Oggi sono cambiate le carte nautiche della barca che mi si è chiesto di aiutare e che senza pensare ho aiutato. L’obiettivo non è più il mare aperto, ma porti conosciuti nei quali non voglio attraccare. Spero di non deludere le aspettative dei tanti tifosi e innamorati di calcio che non meritano trattamenti del genere, perché solo a questo penso da quando ho preso questa decisione. Con loro e con la città, per me, questo è solo un arrivederci”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto