la firma

Recuperare Fogliano, ora è possibile grazie a un Protocollo d’intesa

Avrà la durata di due anni. I firmatari: Ministero, Arma dei Carabinieri, Agenzia del Demanio, Parco del Circeo e Comune

Shares

LATINA – Recuperare e valorizzare gli immobili di Fogliano. E’ l’obiettivo del protocollo d’intesa, della durata di due anni, firmato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, l’Arma dei Carabinieri, l’Agenzia del Demanio, l’ente Parco Nazionale del Circeo e il Comune di Latina.

L’impegno è quello di avviare al più presto attività di rigenerazione, valorizzazione e conservazione per innescare processi virtuosi di sviluppo territoriale e per dare impulso all’imprenditoria e all’occupazione sociale nel rispetto dell’ambiente, dei profili di efficienza energetica e sicurezza e in un’ottica di turismo sostenibile.

In particolare si cercherà di valorizzare il Casino Inglese, Villa Caetani e il Giardino botanico di Fogliano. Le parti coinvolte parteciperanno per quanto di propria competenza e in caso di esigenze specifiche potranno stabilire apposite intese con Fondazioni, Onlus, associazioni che contribuiscano alla tutela e riqualificazione del sito.

Tra gli immobili concessi in uso all’Arma dei Carabinieri per lo studio delle biodiversità ci sono: gli uffici e gli alloggi di servizio dell’ex casa dei pescatori, il laboratorio didattico, l’Imbarcadero e la sala conferenze, gli uffici del Comando Stazione di Fogliano, l’ex stalla, l’ex pescheria, la tettoia espositiva.

«Un accordo importante – ha detto il Sindaco Damiano Coletta al momento della firma del protocollo – perché si propone di valorizzare un luogo identitario della nostra comunità con l’obiettivo di renderlo ancora più fruibile alla collettività preservandone le peculiarità naturalistiche, paesaggistiche storiche e culturali, nel rispetto prioritario dell’ecosistema».

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto