cronaca

Sei giocatori del Minturno sono gli autori del pestaggio del mister dell’Ecocity Cisterna

Valente aveva avuto un diverbio con i suoi aggressori durante una partita nel sud pontino 4 giorni prima

CISTERNA – Erano andati a Cisterna preparati, per colpire quel mister con cui c’erano state delle divergenze appena 4 giorni prima. C’è tutto il mondo malato dello sport dietro il pestaggio del mister dell’Ecocity Cisterna, Benedetto Valente, avvenuto nel parcheggio del palazzetto dello sport del quartiere San Valentino mercoledì scorso. Ora la Polizia di Cisterna ha chiuso il quadro e ha indagato sei giocatori del Minturno per concorso in lesioni aggravate. L’indagine lampo è partita dopo il pestaggio al mister della Ecocity Cisterna dopo la partita tra la Virtus Cisterna e il Città di Minturno. A fine partita, quando i tifosi avevano già lasciato l’impianto, alcuni testimoni, e in particolare i dirigenti del Virtus Cisterna hanno assistito alla repentina uscita di un gruppo di giocatori del Minturrno dal palazzetto e alla violenta aggressione subìta da Benedetto Valente che aveva assistito alla partita dagli spalti. Tutto si è svolto molto velocemente, gli aggressori, dopo il pestaggio sono saliti a bordo di alcune auto e si sono allontanati ancora con gli abiti di gioco addosso.

Valente è stato immediatamente soccorso da un calciatore della Virtus Cisterna e trasportato all’ospedale Goretti di Latina dove è stato ricoverato con una prognosi di 30 giorni, salvo complicazioni: ha riportato una frattura alla scapola sinistra, fratture costali multiple, frattura della clavicola sinistra e frattura orbitaria e contusioni polmonari.

Il mister è stato ascoltato dalla Polizia del Commissariato di Cisterna e ha descritto minuziosamente quanto accaduto riconoscendo le persone che lo avevano picchiato e fornendo i nomi agli investigatori. Nomi che sono stati confrontati con la lista ufficiale della partita del 25 ottobre, tutti comparivano nella lista dei giocatori.

E il motivo è presto detto: Valente ha spiegato agli agenti di avere avuto alcune divergenze nei giorni scorsi con i dirigenti e giocatori del Minturno a seguito della partita di calcio a 5 che si è svolta a Minturno lo scorso 21 ottobre proprio tra Città di Minturno e la Ecocity Cisterna. I sei giocatori sono stati denunciati in stato di libertà per concorso in lesioni aggravate da futili motivi. La Questura di Latina sta già avviando le procedure per l’applicazione dei provvedimenti di DASPO nei loro confronti.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto