ambiente

Discarica ad Aprilia, la Regione Lazio dice “No”

Diversi i punti per cui il progetto non è realizzabile

APRILIA – La Regione ha detto “No” alla discarica ad Aprilia. Sarebbe una attività altamente compromissiva degli aspetti ambientali, si legge nella nota con cui la Regione Lazio ha ufficialmente dato il parere negativo al progetto della Paguro srl, che avrebbe realizzato una discarica a La Gogna alle porte di Aprilia.

Diverse le motivazioni che hanno indotto l’ente regionale a questa decisione. In primo luogo, il progetto non è risultato conforme con il vigente Piano Regionale dei Rifiuti, in quanto l’individuazione di nuovi siti deve essere inclusa tra i nuovi interventi previsti all’interno del Piano Regionale stesso, che dovrà essere preventivamente sottoposto a Valutazione Ambientale Strategica. Sussiste poi un fattore di attenzione progettuale ed escludente, per la presenza a distanza non idonea (circa 150 metri) di edificato urbano coincidente con il quartiere La Cogna. Vi è poi la presenza di una zona classificata “a servizi”, ovvero destinata a standard urbanistici pubblici (scuole, ospedali, centri turistici, impianti sportivi, ecc.); anche in questo caso l’area risulta ad una distanza di 150 metri. La nuova discarica è risultata pertanto estranea per destinazione d’uso, tipologia e dimensione al contesto in cui si colloca il progetto, pregiudicando i caratteri qualitativi della stessa area, in conseguenza di un’attività altamente compromissiva degli aspetti ambientali.

L’Amministrazione Comunale, che da subito si era espressa contraria al progetto si dice soddisfatta per l’esito negativo della Valutazione d’Impatto Ambientale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto