cronaca

Maxi blitz dei Carabinieri, arresti all’alba tra Terracina, Fondi e Aprilia

Le indagini partite dalla denuncia di una madre coraggio

TERRACINA – E’ partito tutto dalla denuncia di una madre coraggio che, stanca dei continui soprusi che il figlio doveva sopportare, si è presentata dai Carabinieri. I fatti risalgono a due anni fa, quando il ragazzo, classe 1991, è stato minacciato e picchiato dalla banda di criminali dedita allo spaccio di stupefacenti tra Terracina e Fondi, lo stupefacente invece veniva preso ad Aprilia.

Il comandante della compagnia dei Carabinieri di Terracina, Margherita Anzini ha raccontato la difficile indagine svolta in questi anni anche per la difficoltà di comprendere il criptico linguaggio utilizzato dagli spacciatori per la droga.

L’operazione è scattata alle prime ore dell’alba, con il supporto dei Carabinieri del Comando Provinciale di Latina, di due unità antidroga del Nucleo Cinofili e la copertura aerea di un elicottero. 18 le ordinanze di custodia cautelare, di cui 12 in carcere e 6 agli arresti domiciliari. Detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione i reati contestati.

Gli arrestati sono quasi tutti di Terracina, 13 in totale, gli altri di Aprilia e Fondi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto