TURISMO

Parte il progetto turistico “La Riviera di Ulisse” alla Borsa mediterranea di Paestum

Hanno aderito i comuni di Formia, Sperlonga, Gaeta e Minturno, luoghi dalle mille bellezze

Sperlonga

FORMIA – Al via il progetto “La Riviera di Ulisse”, un percorso aggregativo finalizzato alla costruzione di un grande comprensorio turistico. “La Riviera di Ulisse” rappresenta l’idea di un luogo che detiene bellezza in tantissime forme: archeologica, storico-architettonica, naturalistica, turistico sportiva, enogastronomica. Il tutto immerso in un “paesaggio fisico e culturale” fatto di mare, monti, terme, isole e vulcani. L’obiettivo finale di questo processo è un territorio che va dal Circeo al Garigliano, isole comprese che si riconosca e si proponga al mondo come “la Riviera di Ulisse”.

Oggi si muove il primo passo in questa direzione con la partecipazione alla “XX Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico” di Paestum. Il primo nucleo di aggregazione è formato dai Comuni di Formia (a cui va riconosciuta la spinta propulsiva e la ferma volontà di perseguire questo obiettivo), di Sperlonga, di Gaeta e di Minturno con il Parco Regionale dei Monti Aurunci e il Parco Regionale Riviera di Ulisse, Ente Capofila dell’evento, che ha coordinato l’aggregazione garantendo l’unità e l’azione. Per l’occasione i sei Enti hanno siglato un Accordo di Rete, che prevede l’organizzazione e la promozione territoriale con una visione coordinata e condivisa da tutti gli “attori” del territorio. Soddisfatto il Presidente del Parco Regionale Riviera di Ulisse, Davide Marchese: ” Si tratta solo di un primo importante passo. Vogliamo stringere e consolidare il rapporto tra gli Enti. Andiamo nella direzione condivisa di una visione più ampia e ambiziosa. Siamo impegnati a tracciare un “solco profondo” per il bene della collettività. Concretamente”.

Alla Borsa sarà presente nel raggruppamento anche l’Istituto Alberghiero di Formia e i ragazzi dell’Istituto saranno presenti nello stand per presentare le eccellenze enogastronomiche della Riviera di Ulisse.

Il progetto vede la partecipazione della Sopraintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle province di Frosinone, Latina e Rieti. La Dott.ssa Giovanna Rita Bellini si è occupata direttamente della validazione delle “schede monumenti” e condivide totalmente l’iniziativa.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto