night life story

Dj United, undici deejay di Latina in consolle al Felix per una sfida tra vinili e nostalgia

Sono la memoria storica delle notti pontine, quando si ballava al Noa-Noa, Coliseum, Atlantis, Bussola e le altre

LATINA – Hanno fatto crescere generazioni a suon di musica dalla consolle del Noa-Noa o da quella dell’Atlantis di Sabaudia, mixando musica al Coliseum, alla Bussola, alla Stiva, al Dada, al Felix. I dj delle notti pontine si ritroveranno proprio al Felix, il 7 dicembre, per Dj United, reunion che vedrà alternarsi da tre diverse postazioni della storica discoteca di Via Don Torello, Roberto De Stefano, Mc Djay, Alex Gatta, Angelo Giliberti, Antonello Bortolotto, Gianluca Zatti, Albertino, Frank Gnessi, Mauro Reali, Francesco Dimar e Frank Candilio. La serata sarà condotta  da Massimo De Martino. Special Guest della serata sarà Steve Martin, che alla fine degli anni ’80 rese famoso il Pierrot di Borgo Grappa con le sue performance vocali e musicali.

“Riuniamoci, facciamo una serata insieme, tutto è nato da una telefonata e dalle altre che sono seguite a quella. In mezza giornata avevamo fatto tutto”, racconta l’ideatore e organizzatore della serata Massimo Corbo. I dj saranno 11 e sono quelli che hanno fatto la storia delle notti pontine: “Siamo tutti abbastanza datati, tra i 45 e i 55 anni, ma lo spirito non è cambiato. Molti di noi hanno continuato a fare questo lavoro, ma anche chi ha lasciato ha poi ripreso. E’ un po’ come andare in bicicletta, mettere musica non si dimentica mai”, continua Corbo che ha fatto di una passione un mestiere e oggi realizza consolle trasparenti e retroilluminate. Una delle sue, sarà in uso giovedì.

Una night life story, con la musica dei vinili che scandirà il tempo trascorso, dagli anni ’80 e fino ai nostri giorni: “Spero ci saranno anche tanti ragazzi delle nuove generazioni, si divertiranno”.

4 Commenti

4 Commenti

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    6 Dicembre 2017 alle 12:43

    Ricordatevi di allacciare le cinture di sicurezza♥

  2. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    6 Dicembre 2017 alle 12:58

    Non c’è Bismarck, non c’è “Zerla” Zerletti, non c’è “Loris D” che quando entrò al Felix per la prima volta mi sembrò un alieno sceso in terra con la sua musica anche se èro io sotto allusione benché allucinato non èro con i piedi per terra e senza la cintura di sicurezza allacciata, non c’è Andrea e Tiziano Torre dove sono?.

  3. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    6 Dicembre 2017 alle 12:59

    Non c’è Claudio Coccoluto, ridatemeli 🙂

  4. Claudio Casalini

    8 Dicembre 2017 alle 18:29

    Avete ragione, anch’io mi sono domandato dove fossero tanti colleghi, tra questi
    Paolo “Zerla” Zerletti, che ricordo – fine anni 80 e primi 90 – aveva lasciato un segno tangibile della sua bravura ed anche Tiziano Torre con cui avevo lavorato qualche mese prima al Pala Roller, ma evidentemente se pur organizzato molto bene e con ottima cena l’evento è stato concepito un po’ in ritardo. Voglio meglio esprimermi dicendo che questo tipo di manifestazione e “reunion” ha bisogno di mesi di preparazione per poter contattare tutti coloro che sono potenziali invitati e partecipanti. Tuttavia il piacere di stare con Antonello Bortolotti, Gianluca Zatti, Robertone De Stefano e molti altri colleghi, tutti bravissimi e “tosti” e aver rivisto dopo anni Massimo De Martino, lo speaker della serata, con il quale ho condiviso (insieme a Roberto Zardi) la disco-console per due anni al Tanaliberatutti di Anzio-Nettuno… o giù di lì!!! Alla fine ho pensato a star bene coi presenti anche se mancavano i “mancanti”. Alla prossima volta!
    Claudio Casalini DJ

Lascia un commento

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto