innovazione

Libro Quotidiano, una piccola rivoluzione nell’editoria. Un progetto che parte da Latina con la Tunuè

L'iniziativa, che sfrutterà il sistema capillare della distribuzione delle edicole, è stata presentata a "Più libri più liberi"

LATINA – Il progetto si chiama “Libro Quotidiano” ed è una piccola rivoluzione sopratutto per le piccole e medie case editrici. L’idea è quella di sfruttare la capillarità delle edicole per un sistema di distribuzione che metta in primo piano proprio i piccoli e medi editori perché finora hanno rappresentato solo il terminale di un sistema di distribuzione basato sul bestseller. Tra le prime case editrici che hanno aderito all’iniziativa, c’è anche la pontina Tunuè, insieme a Sonda.

Per questo ne abbiamo parlato con l’amministratore di Tunuè Emanuele Di Giorgi

Il sistema di distribuzione è stato presentato nell’edizione di “Più libri più liberi”, a cui la Tunuè ha partecipato ed è reso possibile grazie alla collaborazione tra edicolanti e QRPoste, il sistema di logistica e consegna basato sull’informatizzazione dei dati.

Per essere più chiari, ogni libro possiede un suo QRCode che consente lo spostamento rapido e puntuale in tutto il territorio nazionale. Questo permetterà una seconda vita ai libri di quelle case editrici, soprattutto piccole e medie, che hanno meno attenzione nelle grandi catene librarie.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto