cronaca

Era stato picchiato al maneggio, non ce l’ha fatta Armando Martufi

L'accusa per l'aggressore è ora di omicidio

Shares

LATINA – Ha perso la vita Armando Martufi, il titolare del centro ippico di Cori picchiato a bastonate da un ex dipendente del maneggio nel pomeriggio di Capodanno. L’uomo di 56 anni, ricoverato all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina da oltre due mesi, è morto ieri pomeriggio in ospedale a causa delle gravi ferite riportata nella lite avvenuta nel pomeriggio del il 31 dicembre nel maneggio, per un debito di lavoro con l’indiano Gabbar Singh che lo ha colpito alla testa con l’impugnatura di un forcone. L’aggressore era stato arrestato ad Aprilia dopo una fuga di 24 ore e ora deve rispondere di omicidio.

3 Commenti

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto