cronaca

Pesce senza tracciabilità sequestrato dalla Guarda Costiera di Gaeta

Elevate multe per 20 mila euro

GAETA – In occasione delle festività pasquali la Guardia Costiera di Gaeta ha eseguito una serie di controlli, lungo la filiera della pesca, per accertare violazioni. Le attività hanno visto l’impiego di militari della Guardia Costiera sia a terra che a mare, per un totale di 90 uomini. I circa 100 controlli effettuati hanno avuto come obiettivo gli esercizi di ristorazione, pescherie, grossisti e punti di sbarco del pescato. Sono stati effettuati, inoltre, mirati posti di blocco stradali sulle principali arterie pontine unitamente agli uomini della Polizia Provinciale.

Sequestrato il pescato per il quale non era dimostrata la provenienza e multe per oltre 20mila euro. E’ stata inoltre accertata la presenza sotto costa, in zona non consentita, di pescatori intenti ad effettuare la pesca con l’utilizzo di reti, che sono state sequestrate.

Le attività di controllo e repressione proseguiranno per contrastare ogni forma di pesca illegale e la commercializzazione di specie ittiche vietate.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto