appuntamenti

Con Lievito, il 24 al D’Annunzio in scena “Processo per stupro”

La rassegna quest'anno nel segno delle donne. L'intervista a Renato Chiocca

LATINA – Inizia Lievito, la rassegna giunta alla sua settima edizione, primo appuntamento oggi con un concerto a tappe, da piazza del Popolo a Palazzo M, poi via a una serie di importanti appuntamenti con al centro, quest’anno, la donna.

Tra questi, sul palco del teatro D’Annunzio di Latina, arriva per la prima volta, Processo per stupro, rilettura del documentario girato nell’aula di Corte D’Assise del tribunale di Latina ne

l 1978 durante il processo per la violenza carnale su una diciottenne. Il processo fu visto in tv da 12 milioni di spettatori rendendo evidente a tutti che, Fiorella, veniva trattata come fosse l’imputata e non la vittima, perché “una donna di buoni costumi non sarebbe stata violentata”.  Celebre e visionaria, entrata nella storia, l’arringa dell’avvocata Tina Lagostena Bassi.

Il regista di Latina Renato Chiocca, ne ha curato l’adattamento e la regia  e spiega: “Una storia quanto mai attuale”

ASCOLTA

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto