operazione della polizia

Latina, sequestrato un chilo e mezzo di droga a palazzo Pennacchi: in carcere due 28 enni

La droga in un appartamento al 17° piano

LATINA –  Un chilo e mezzo di droga in un appartamento del grattacielo Pennacchi. Era in una casa al 17° piano  nascosta  nella camera da letto nel cassetto di un comodino: un chilo di hashish suddiviso in vari panetti e mezzo chilo di cocaina parte della quale già suddivisa in involucri pronti per la vendita al dettaglio. In un altro cassetto della stessa camera sono state trovate banconote di vario taglio per un totale di 1500 euro considerati  provento dell’attività di spaccio, bilancini di precisione e ritagli di buste in cellophane per il confezionamento delle singole dosi e 200 grammi di sostanza da taglio del tipo mannite. In manette dono finiti  Aurelio Silvestrini 28 anni, di Latina, già conosciuto alle forze dell’ordine, e Monir Drid, anche lui 28enne.

L’operazione è scattata nel pomeriggio nel corso delle attività di controllo del territorio e di prevenzione intensificate dal Questore Carmine Belfiore soprattutto nelle zone considerate calde del capoluogo. In campo quattro equipaggi della Squadra volante, due pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine provenienti dalla capitale e una pattuglia della Squadra Amministrativa della Polizia di stato. C’erano anche Birba e Jamil i cani antidroga dell’ unità cinofila della Polizia di Frontiera di Fiumicino il cui apporto è stato fondamentale per scoprire lo stupefacente.

Nel corso dei controlli effettuati, la Squadra Amministrativa con la Volante hanno  sottoposto a controllo amministrativo il Bar Urban, dal quale, per violazioni amministrative,  stato sanzionato il proprietario per 1.100 euro. Effettuati sei posti di controllo in centro città, controllate 67 persone e 43 veicoli e 4 locali commerciali.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto