cronaca

Operazione Arpalo, Pasquale Maietta evita il carcere

Secondo la perizia le sue condizioni non sono compatibili, potrebbe essere però trasferito in una struttura pubblica

LATINA – Secondo la perizia medico legale eseguita sulla ferita al polpaccio sinistro di Pasquale Maietta, l’ex deputato non può stare in una cella di un carcere. Sono le conclusioni a cui è giunto il medico, tenete colonnello dei Carabinieri Maria Elena Silvotti che ha vistato il 47enne commercialista nella clinica Pio XI dove è ricoverato a Roma dopo essersi ferito con una motozappa nella sua abitazione in via Nascosa a Latina. La perizia è stata richiesta dagli inquirenti che hanno portato a termine l’operazione Arpalo in cui Maietta figura come promotore dell’associazione per delinquere.

Al momento l’ex presidente del Latina Calcio resterà in clinica, ma non è escluso venga trasferito in un ospedale pubblico. Intanto è stato avviato l’iter per la sua sospensione dall’ordine dei commercialisti.

2 Commenti

2 Commenti

  1. Danie Lina

    Danie Lina

    21 Aprile 2018 alle 7:45

    E beh certo… poverino!

  2. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    21 Aprile 2018 alle 8:49

    Il mio gemello di poco in carcere non viene portato con tutta la sedia a rotelle oltre tutto malato terminale, e sai perché?, fu difeso da certi avvocati in odore di merda ma la merda è oro in confronto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto