le belle inziative

Umuganda, il balsamo dell’integrazione a Latina

Gli ospiti di Karubu devolveranno tre ore di lavori socialmente utili alla comunità

LATINA – E’ stata presentata oggi presso l’Hotel Europa, l’iniziativa Umuganda – balsamo d’integrazione dalla Presidente Marie Therese Mukamitsindo e sua figlia, nate in Rwanda e orgogliose di portare la buona pratica dell’Umuganda (che significa contributo in lingua Ruandese) in Italia.

Ispirandosi all’uso africano, il personale ed i beneficiari della Karibu devolveranno alle comunità ospitanti tre ore di lavori socialmente utili ogni ultimo venerdì del mese. Avviata per la prima volta in Ruanda negli anni ’60, l’Umuganda prevede che ogni cittadino dai 18 ai 65 anni effettui per la comunità dei lavori socialmente utili da svolgersi ogni ultimo giorno lavorativo del mese.
L’iniziativa partirà venerdì 27 aprile 2018 dal Comune di Monte San Biagio e vedrà il personale e i Beneficiari coinvolti nella pulizia della Sughereta di San Vito, nella pulizia del piazzale antistante la Stazione Ferroviaria, interventi di sanificazione delle fontane e del monumento di Piazza Padre Biagio e infine nel Centro storico con la sistemazione della scala in legno del Castello. Il progetto poi si sposterà nei mesi successivi nei comuni di Aprilia, Cori, Fondi, Latina, Maenza, Pontinia, Priverno, Roccagorga, Roccasecca, Sezze e Terracina.

LA STORIA – “Non chiederti cosa può fare il tuo paese per te, chiediti cosa puoi fare per il tuo paese”. Questa frase, pronunciata dal Presidente Kennedy il giorno del suo insediamento alla Casa Bianca, risuona ancora oggi in ogni singolo cuore dei membri dell’intera comunità Karibu. In effetti, quest’ultima attraverso l’iniziativa “UMUGANDA” vorrebbe chiedere alle comunità ospitanti italiane cosa Karibu può fare per loro, senza chiedere a queste ultime cosa possono fare per Karibu.
Ricollegandosi alle proprie radici, Karibu (fondata e guidata da donne Ruandese) ha deciso di portare questa buona pratica africana in Italia.
Nel seno dell’Umuganda, è custodito un grande senso di gratitudine e di responsabilità verso quelle sopracitate comunità che ospitano i beneficiari Karibu venuti da terre lontane. Attraverso quest’iniziativa di restituzione al Territorio, la Karibu auspica che Umuganda diventi un veicolo di interazione ed integrazione fra persone provenienti da culture diverse. “Riunire persone provenienti da contesti socio-culturali diversi sotto lo stesso obbiettivo affinché possano offrire volontariamente il proprio contributo alla crescita della loro comunità, – come spiega la Dott.ssa Liliane Murekatete, Presidenza della Karibu – aiuta ad unire le persone che spesso si guardano con timore e diffidenza. In quest’ottica, l’Umuganda ha lo scopo di promuovere l’interazione fra i popoli, un vero balsamo d’integrazione per il bene della Comunità”. Senza chiedere alle comunità ospitanti cosa possono fare per lei, ma chiedendo a queste ultime cosa possa fare lei per loro, Karibu desidera participare attivamente al bene comune pur convinta che “quello che facciamo è sola una goccia nell’oceano, ma se non ci fosse, quella goccia mancherebbe all’oceano” (Madre Teresa di Calcutta).

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto