viaggi

Turismo al via gli incontri per “Lazio regione delle meraviglie”

Tappa a Latina il 6 luglio

LAZIO – “Al via il prossimo 18 giugno la prima tappa di ‘Lazio Regione delle Meraviglie’ il tour degli Stati Generali del Turismo organizzato dalla Regione Lazio per elaborare e condividere con i principali attori che operano nei territori e con gli esperti di settore, le scelte strategiche che saranno alla base del nuovo Piano triennale del turismo 2018 – 2020. Obiettivo è continuare a costruire attraverso un processo partecipato quello che il presidente Zingaretti ha già avviato in questi anni per un nuovo modello di sviluppo del turismo capace di valorizzare e promuovere in modo unitario il bello del Lazio nel mondo”. Lo ha dichiarato Lorenza Bonaccorsi – assessore al Turismo e alle Pari Opportunità della Regione Lazio.

La prima tappa avrà luogo lunedì 18 giugno nella provincia di Viterbo per proseguire il 25 giugno in provincia di Rieti, il 2 luglio in provincia di Roma, il 6 luglio nella provincia di Latina e il 13 luglio nella provincia di Frosinone.

I gruppi di lavoro analizzeranno le criticità, le prospettive e le possibili soluzioni sui temi più importanti del settore turistico regionale come la valorizzazione delle diverse forme di turismo: sportivo, religioso, naturalistico, enogastronomico, termale, convegnistico. Le problematiche chiave quali: l’innovazione del quadro normativo, lo sviluppo dell’economia del mare, l’accoglienza, l’accessibilità, il ruolo della comunicazione e della promozione.

Il principio trasversale che terrà insieme le varie tematiche sarà la sostenibilità, intesa come la condivisione a tutto tondo di un nuovo modello di sviluppo di un turismo sostenibile e di qualità, capace di garantire benessere economico e sociale ai turisti e ai residenti e di salvaguardare nel tempo la bellezza dei territori.

I lavori svolti nelle province – ha concluso l’assessore Bonaccorsi – porteranno a un documento di sintesi che sarà la base per la redazione de il Piano triennale del turismo 2018 – 2020 per il Lazio”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto