PRIVERNO

Torna Svicolando – suoni, sapori e suggestioni di ieri e di oggi

Appuntamenti a partire da giovedì e per tutto il week end

PRIVERNO – Terza edizione a Priverno per “Svicolando – Suoni, sapori e suggestioni, di ieri e di oggi, a Priverno Città d’arte”, nata con l’obiettivo di rivitalizzare il rapporto tra i cittadini e il centro storico. Con Svicolando, prima, durante e dopo l’evento, i vicoli, le piazze, i palazzi e le cantine riacquistano la funzione persa in un clima partecipato nel quale ognuno gioca il ruolo di una rinnovata cittadinanza attiva costruita intorno alla cura e alla valorizzazione dei luoghi e all’accoglienza delle persone. La manifestazione è organizzata dal Comune di Priverno nelle giornate del 26 27 e 28 luglio in collaborazione con l’A.T.C.L. Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio nell’ambito di Invasioni Creative, la Compagnia dei Lepini nell’ambito del progetto “Città Lepine”, la Pro Loco e altre Associazioni locali.

Seguendo il filo conduttore dello sviluppo storico della Città d’Arte, Priverno si trasforma in un set di altri tempi, dove la forza della memoria e della tradizione avvolge i residenti e i visitatori in un caleidoscopio di vibranti suggestioni. Le tre giornate si articoleranno come un viaggio che parte dalle radici medioevali del territorio, per passare all’epoca rinascimentale fino ad arrivare alla contemporaneità. Protagoniste saranno le eccellenze storiche ed architettoniche del territorio, la sua cultura spirituale, artistica, musicale, popolare ed enogastronomica.

Tre giornate per attraversare tre periodi storici con un ricco programma di appuntamenti a tema. Giovedì 26 luglio i mestieri, le arti, i cibi, con degustazioni a tema, della tradizione medioevale animeranno i luoghi mentre nelle strade risuoneranno le note dei concerti di musica sacra e profana ad opera di tre formazioni d‘eccellenza: Musici Viator, I Cimbali e i Syntagma che presenteranno anche una mostra di strumenti musicali dell’epoca. Sarà inoltre possibile partecipare alle Passeggiate Letterarie del progetto Città Lepine 2018 e visitare chiese, vicoli e musei. Gli acrobati del Circo Bipolar chiuderanno la serata con una performance di danza aerea in piazza Giovanni XXIII. Venerdì 27 luglio è dedicato ai fasti del Rinascimento: traghettatore tra i due periodi storici il coro Kalenda Maya Chorus diretto da Maria Violanti, seguito da un progetto realizzato appositamente per la serata in cui la compagnia teatrale Matuta teatro, l’Associazione Palio del Tributo, il gruppo Carola Privernensis e il gruppo musicale Syntagma, rievocheranno la cena che la famiglia dei nobili Guarini, nel 500, avrebbe offerto al popolo di Priverno in occasione dell’elezione a Vescovo di un suo esponente. Danze e musiche cinquecentesche dirette da un cerimoniere di corte e allietate dai Comici dell’Arte intratterranno i commensali riuniti per la cena. Il pubblico potrà partecipare alla cena, preferibilmente previa prenotazione. Sabato 28 luglio dà spazio alle espressioni artistiche del contemporaneo con il concerto del Coro Euphonia diretto da Vittorio Proietti, il jazz degli Original Flava, la straordinaria chitarra classica di Antonio Consalvi, la voce della cantante lirica Mary-Jess Leaverland, la musica itinerante dei Ballamò, gli spettacoli degli artisti di strada e le incursioni del Centro Danza Piedi Scalzi. La fisarmonica di Marco Lo Russo trasformerà la bella e scenografica Piazza Trieste in un magico set, sulle cui note danzeranno appassionati tangueri guidati da Marilena Calandra e Mariano Navone. Dalle 21:00 alle 24:00 Porta Napoletana vedrà un susseguirsi di giovani e brillanti musicisti locali in “Spazio giovani – Gran Concerto”. Protagonisti della serata saranno Amanda Iannotta, il gruppo Defar, gli Easy Skankers e Pierluca Salvatore. Le percussioni ed i ritmi mediterranei del quintetto capitanato da Valentina Ferraiuolo chiuderanno la manifestazione a partire dalle 22:50 presso piazza Giovanni XXIII.

La terza edizione di Svicolando si svolge in complementarità con Invasioni Creative, progetto integrato a cura di A.T.C.L. Nella giornata di sabato 28, che sarà inaugurata dal Complesso bandistico della Città di Priverno, si restituiranno i percorsi di “Priverno città aperta”. In Piazza Gallo, in uno spazio dedicato ai più piccoli, sarà allestita una mostra delle opere create dai bambini che hanno partecipato al laboratorio di fumetto interculturale condotto da Takoua Ben Mohamed e Livio Fania e verranno restituite le esperienze vissute nel laboratorio di Fiabe dal Mondo a cura della compagnia teatrale Bartolini/Baronio, dedicato a mamme e bambini. Non mancheranno artisti di strada itineranti ad animare i vicoli e le piazze.

Il progetto integrato “Invasioni Creative” è dedicato agli abitanti del territorio e fondato sulla poliedricità delle arti, quale mezzi di conoscenza, di aggregazione e coesione sociale, di riscoperta della centralità dei territori e dei cittadini che li abitano.

I vicoli, le piazze ed i palazzi a partire dal tardo pomeriggio, saranno animati da una miscela inedita di proposte culturali ed enogastronomiche, tra cui un mercatino di manufatti artigianali, degustazioni di vini e piatti tipici locali

Le chiese resteranno aperte e presso il Museo Archeologico sarà possibile visitare anche la collettiva dei pittori della città di Priverno a cura dell’associazione Gruppo Arte Libera. Numerose mostre di fotografia organizzate dalle Associazioni “Ladri di Luce”, “Tempo di scatto”, “Luce & delirio” “Nature Image” saranno esposte nei vicoli insieme alle opere del Maestro Mario Salvatori, ai fiori, agli oggetti di antiquariato, alla moda.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto