L'indagine dei carabinieri

Terracina, tre diciottenni e un minore sono gli autori degli spari contro un indiano: denunciati

I pallini in alluminio sono stati sparati da un fucile softair che è stato sequestrato

TERRACINA – Quattro giovanissimi, tra cui una ragazza e un minorenne. Sono gli autori degli spari contro un bracciante agricolo indiano esplosi nella serata di sabato da una macchina, una Chevrolet Matiz ripresa da alcune telecamere tra via Badino Vecchia e via Pontina, dove sono avvenuti i fatti.

“Avevano pochissimi elementi per avviare l’indagine – ha spiegato il comandante della compagnia dei Carabinieri di Terracina Margherita Anzini – solo la denuncia del bracciante agricolo e poche immagini. Siamo partiti da qui, usando il vecchio metodono suggerito dal comandante di Stazione Antonino Ciulla: abbiamo controllato e incrociato i dati di tutte le Chevrolet Matiz e dopo due giorni di intenso lavoro di studio di immagini inviate al reparto investigazioni audio e video dei Carabinieri siamo risuciti a risalire agli autori”.

C’E’ ANCHE UNA RAGAZZA – Si tratta di tre ragazzi di cui due 18enni e un 17enne e di una ragazza di 18 anni, i maggiorenni tutti con precedenti per furto e danneggiamento e porto di strumenti atti a offendere, oltre che per lesioni ed estorsione.

“Il caso non è ovviamente risolto ci sono ancora in conrso le indagini, ma abbiamo il quadro di quanto accaduto. Quella sera i ragazzi hanno imbracciato un fucile da soft air e hanno sparato i colpi dall’auto. Una bravata l’hanno definita”. Ma una bravata non è e anche se non sono stati riscontrati elementi che indichino l’odio razziale alla base del gesto, il dubbio rimane.

E un monito arriva dal comandante Anzini, ma anche da tutta l’Arma: “E’ un fatto gravissimo ed è utile far capire che un reato così grave verrà scontato per il resto della vita, anche se quando lo si è compiuto si è pensato a una bravata”.

Tre le ipotesi di reato contestate: lesioni personali aggravate, esplosioni pericolose e porto di armi o oggetti atti ad offendere. Il fucile, che è una riproduzione fedele di un’arma da guerra, è stato sequestrato.

1 Commento

1 Commento

  1. Pingback: Terracina, tre diciottenni e un minore sono gli autori degli spari contro un indiano: denunciati - WordWeb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto