cronaca

Inneggia all’Isis, la Polizia sequestra pc e telefoni a un ragazzo di Latina

La denuncia è partita dal padre del giovane, preoccupato per il figlio

LATINA – La Polizia ha sequestrato pc, telefoni e documenti a un ragazzo di Latina denunciato dal padre per i suoi comportamenti inneggianti all’Isis. Lo riporta questa mattina Il Messaggero di Latina. Il ragazzo è un giovane italiano che in questo ultimo periodo si era fatto crescere la barba e da settimane diceva di voler andare a combattere per lo stato islamico. Preoccupato, il padre si è recato in Questura e sono partiti i provvedimenti. Della questione è stato informato il questore Carmine Belfiore così come la Procura. Il ragazzo non parla arabo e non risulta essere mussulmano, ma i riscontri della Polizia hanno portato gli agenti a fare altri approfondimenti. La Procura ha già aperto un fascicolo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto