cronaca

Omicidio Panetta a Roma, oggi l’interrogatorio di Emanuele Riggione

L'uomo originario di Terracina ha già confessato, ora deve chiarire i motivi del gesto

Shares

LATINA – Sarà interrogato questa mattina davanti al giudice Laura Matilde Campoli Emanuele Riggione, l’uomo di 42 anni, di Terracina che nella notte di domenica ha ucciso Elena Panetta, la sua amica di 57 anni che si è rifiutata di dargli soldi per pagarsi la droga. L’omicidio è avvenuto in via Corigliano Calabro a Roma, ma l’uomo si è costituito lunedì mattina a Latina. Poche ore dopo la confessione è stato ascoltato dal sostituto procuratore Valerio De Luca davanti all’avvocato Paolo Silipo. In questa occasione l’uomo ha confessato di averla uccisa dopo il litigio e dopo aver assunto cocaina, Emanuele ha afferrato una piccozza e l’ha colpita più volte in testa. Poi è uscito con il bancomat di Elena e ha prelevato diverse somme di denaro.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto