cronaca

Prima aggredisce i familiari, poi rapina dell’auto un ragazzo di Fondi: 28enne arrestato

Ha seminato il panico nel pomeriggio e poi in serata, determinante l'intervento della Polizia

FONDI – La Polizia di Fondi è intervenuta questo pomeriggio in una abitazione della zona Borgo Sant’Antonio dopo la segnalazione di una violenta lite in corso. Un giovane, G.E. di 28 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, dopo aver litigato per motivi economici con la madre ed il fratello disabile, preso dalla rabbia aveva messo a soqquadro l’intera abitazione, mandando in frantumi suppellettili, porte e finestre, arrivando addirittura a minacciare di morte i congiunti. Nonostante la presenza dei poliziotti, lo straniero ha impugnato un grosso asse di legno, con il quale ha tentato di colpire violentemente alla testa il fratello, solo la prontezza degli agenti ha impedito il fatto. Il giovane albanese, è stato allontanato dalla casa famigliare e denunciato in stato per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni e danneggiamenti.

Ma non è finita: alle ore 21.00 al centralino del 113 è arrivata un’altra segnalazione per il tentato furto di un’auto da parte di un cittadino straniero, subito dopo un altro giovane di Fondi ha richiesto l’intervento della Polizia, in quanto uno straniero minacciandolo con un coltello lo aveva rapinato della propria autovettura, dandosi alla fuga in direzione di Terracina. Gli agenti hanno individuato nel giovane albanese l’autore dei fatti probabilmente intenzionato a tornare a casa per aggredire nuovamente i suoi familiari. A circa un chilometro dall’abitazione di Borgo Sant’Antonio, è stata intercettata la vettura rapinata al giovane fondano che è stato bloccato non senza difficoltà. All’interno della vettura è stato trovato il coltello utilizzato per compiere la rapina. Stavolta nei confronti di G.E. è scattato l’arresto. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare il coinvolgimento dell’albanese in un’altra rapina, commessa a Roma, quando venne sottratta con violenza una moto di grossa cilindrata. E proprio lo stesso motociclo ricompare in zona Salto di Fondi nel primo pomeriggio di lunedì scorso.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto