Cronaca

Rapina al centro Lestrella, la squadra Mobile arresta il secondo uomo, Andrea Ciufo

Il 44enne è da tempo residente a Treviso, è stato bloccato in un ristorante a Latina

LATINA- Secondo arresto ad opera della Squadra Mobile di Latina, per la rapina messa a segno lo scorso 20 luglio al centro commerciale Lestrella a Latina.

In manette è finto Andrea Ciufo, 44enne di Latina, ritenuto l’autore insieme a Cristian De Lucia, dell’assalto al portavalori. Nel corso di una conferenza stampa la Squadra Mobile ha ricostruito la dinamica dell’azione violenta ricostruita grazie alle immagini delle telecamere di video sorveglianza del centro Lestrella.

Da tempo Ciufo si era trasferito a Treviso, pur mantenendo contatti con alcune persone a Latina, e rintracciarlo non è stato semplice perchè di fatto è un senza fissa dimora. Noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, Ciufo non ha precedenti per rapina. Martedì sera Ciufo è stato individuato in un ristorante cinese di Latina e l’intervento della Squadra Mobile è stato fulmineo per non permettere reazioni dell’uomo nel caso in cui fosse armato.

“Una rapina cruenta quella al centro Lestrella che poteva avere ben più gravi conseguenze per la guardia giurata che è stata ferita”, ha detto il dirigente della squadra mobile Carmine Mosca. Si cerca intanto un terzo uomo, conducente della Punto che ha accompagnato De Lucia al centro commerciale e poi è andato a riprenderlo in via Lunga, dove i banditi avevano abbandonato il ciclomotore.

Il dipendente dell’Istituto di Vigilanza Coop Service era stato aggredito prima di rifornire lo sportello Atm dell’istituto bancario Unicredit, riuscendo a rubare 68 mila euro, oltre che la pistola in uso alla guardia particolare giurata.

Andrea Ciufo si trova ora in carcere a Latina.

ASCOLTA IL DIRIGENTE CARMINE MOSCA

EDY GIOIELLI A LATINA

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto