scuola

Alternanza day in Camera di Commercio a Latina

Mattinata dedicata alle scuole superiori, il pomeriggio alle aziende

LATINA – Si è svolta presso La Camera di Commercio di Latina la seconda edizione dell’Alternanza day. La mattinata era riservata alle scuole superiori, compreso l’istituto paritario Steve Jobs, con la firma del protocollo con il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio e l’Ente camerale e gli interventi di  Anpal Servizi e Assocamerestero. Si tratta di un momento di confronto e riflessione, in una logica di promozione del network territoriale finalizzato a favorire il dialogo tra mondo della scuola e mondo delle imprese e a sviluppare la modalità della coprogettazione di efficaci percorsi di alternanza scuola lavoro, in vista del nuovo Bando per i voucher destinati all’Alternanza. Hanno partecipato Michela Corsi dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio in rappresentanza del Direttore Generale Gildo De Angelis, per la firma del protocollo d’intesa con l’Ente camerale volto a rafforzare le attività di progettazione congiunta a sostegno dell’alternanza scuola lavoro; Roberto Tropea per Anpal che ha illustrato le attività in essere con le scuole e Michele Torre di Assocamerestero che ha presentato il sistema delle Camere di Commercio Italiane all’Estero quale supporto dei progetti di alternanza oltre confine, Francesco Schiapira della Camera di Commercio italiana per la Germania ha presentato le esperienze di alternanza messe già in atto per il tramite delle candidature ai PON, nonché attraverso i progetti di mobilità europea.

Nel pomeriggio, invece, il lavori sono stati destinati alle Associazioni di categoria, al mondo imprenditoriale ed agli ordini professionali, per presentare il Bando della Camera di Commercio per l’erogazione di voucher destinati alle imprese e ai soggetti iscritti al Repertorio Economico Amministrativo impegnati in percorsi di alternanza scuola lavoro che vede stanziati per l’annualità 2018 oltre 196 mila euro.

L’impresa riveste un doppio ruolo, soggetto che esprime una domanda di formazione (variabile in funzione a dimensione, settore produttivo, capitale umano, potenziale competitivo, componente innovativa dei processi e dei prodotti, relazioni industriali/commerciali ecc.), nonché luogo naturale dell’apprendimento di un patrimonio di saperi taciti ed espliciti, tecnici e relazionali che ne qualificano in senso stretto il valore produttivo e, al contempo, il potenziale formativo.

“Il dialogo tra mondo della scuola e mercato del lavoro, quindi con le imprese, è oggi assolutamente necessario e la Camera di Commercio di Latina” – ha tenuto a sottolineare il Commissario straordinario Mauro Zappia nel suo intervento – “intende assumere un ruolo attivo nella promozione delle attività di alternanza scuola-lavoro, avvicinando le imprese ai percorsi scolastici ponendosi come facilitatore di un processo volto a contribuire allo sviluppo del sistema economico locale.

L’innovazione tecnologica e la globalizzazione portano a una evoluzione rapida e continua dei mercati, quindi della produzione e conseguentemente del lavoro ed è fondamentale far conoscere ai ragazzi le prospettive future di occupazione, sostenendoli e accompagnandoli tutti insieme, scuole, imprese, istituzioni, per fornire loro tutti gli strumenti e le conoscenze necessari a cogliere e superare le sfide che ci attenderanno.

Il nuovo progetto pluriennale si pone come primo obiettivo la creazione di un network che coinvolga il sistema imprenditoriale, l’Ufficio scolastico Regionale e gli Istituti scolastici della provincia, l’ANPAL e il sistema delle Camere di Commercio italiane all’estero; la condivisione delle esperienze dovrà convergere nella co-progettazione dei percorsi di Alternanza scuola lavoro, attraverso l’analisi dei bisogni professionali e formativi delle imprese, favorendo anche l’espansione all’estero.

Molte sono le iniziative della Camera di Commercio in tal senso ha già realizzate e diverse sono quelle previste per il futuro, sempre nell’ottica del più ampio coinvolgimento, con il consolidamento del network territoriale già istituito, che consenta di mettere in campo le migliori energie per la realizzazione di iniziative efficaci e utili allo scopo.

Rispetto all’anno passato il raccordo con gli Istituti scolastici è stato ulteriormente potenziato, al fine di proseguire l’attività di monitoraggio dei percorsi di alternanza realizzati, i numeri del Registro alternanza Scuola Lavoro (RASL) danno contezza di un lavoro capillare che è stato svolto a partire dalla pubblicazione del Bando 2017tanto che si è passati da 22 soggetti iscritti l’anno scorso a 280 aziende nel 2018”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto