cronaca

Andavano a caccia senza porto d’armi, due arresti a Maenza

Un terzo uomo, detentore dei fucili, è stato denunciato dai Carabinieri

MAENZA – Due persone sono state arrestate e una denunciata dai Carabinieri di Maenza dopo essere stati sorpresi a cacciare senza porto d’armi. E’ accaduto lunedì alle ore 20,30 circa, quando i militari hanno arrestato, nella flagranza dei reati di “porto abusivo armi”, e “porto abusivo fucile da caccia” un 64enne ed un 70enne entrambi di Sezze, sorpresi privi di porto d’armi, poco prima di intraprendere una battuta venatoria di frodo, armati di due fucili da caccia, entrambi di proprietà di un 75enne, titolare di regolare porto d’armi, che è stato denunciato per “omessa custodia di armi”, non avendo custodito con la dovuta diligenza due fucili e diverse cartucce, poste sotto sequestro. Gli arrestati si trovano ora ai domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto