ambiente

Forte: “Dopo il premio europeo, le istituzioni si impegnino alla tutela di Ninfa”

Il giardino va protetto il più possibile

NINFA – L’importante riconoscimento ottenuto dai Giardini di Ninfa in occasione degli European Garden Award porta ad alcune considerazioni. E’ il consigliere regionale Enrico forte ad intervenire spiegando che a suo avviso “le istituzioni debbano impegnarsi di più per la valorizzazione di Ninfa, uno scrigno di bellezza che, nel rispetto dell’equilibrio naturale, deve confermarsi attrattore turistico in grado di trainare l’economia delle realtà limitrofe, dove storia, archeologia, sport ed enogastronomia vantano bellezze non ancora del tutto messe a sistema”.

“La Regione si è impegnata, attraverso l’istituzione del monumento naturale, nella tutela di Ninfa, ma credo sia venuto il momento, ormai alla vigilia dei cento anni dalla sua creazione, di fare un passo avanti per consentire ai Giardini di mostrarsi e conservarsi anche a beneficio delle future generazioni. L’Ambiente, in generale, si trova minacciato da fattori esterni sempre più aggressivi: il cambiamento climatico, l’inquinamento, una invasiva presenza umana. Dobbiamo fare in modo che il lascito della famiglia Caetani, già considerato come il giardino più bello del mondo, venga protetto il più possibile. Mi farò portavoce di queste istanze presso la Regione”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto