cronaca

I Carabinieri sequestrano sette chili di stupefacente

Un pensionato ha allertato i Carabinieri dopo aver trovato nel suo casolare marijuana in essiccazione

PONTINIA – Un casolare in disuso è stato controllato dai Carabinieri dopo la segnalazione di un pensionato, proprietario dello stabile e del terreno, a Pontinia, che aveva trovato un quantitativo sostanzioso di sostanza stupefacente in corso di essiccazione. L’intervento dei Carabinieri, ha permesso di recuperare sei chili e mezzo di marijuana non riconducibile a nessuno. La sostanza è stata sottoposta a sequestro, ma le indagini continuano per capire a chi appartiene.

FONDI – A Fondi i Carabinieri hanno arrestato invece per detenzione a fini di spaccio e coltivazione abusiva di sostanza stupefacente, quattro giovani del posto, di cui tre 21 enni, ed un 19 enne. I giovani – a seguito di mirati servizi di osservazione e controllo – sono stati sorpresi a coltivare due piante di canapa indiana, dell’altezza di circa due metri, già pronte per l’essiccazione, all’interno di un appezzamento di terreno in via Franca. La perquisizione dell’abitazione, usata per fondo agricolo, ha permesso di trovare 332 grammi di marijuana, due bilancini di precisione e vari prodotti per la concimazione; mentre le successive ricerche, estese anche ai domicili degli arrestati, hanno permesso di trovare ulteriori 31 grammi della stessa sostanza e 7 grammi di hashish. Lo stupefacente è stato sequestrato, mentre gli arrestati, sono stati condotti presso le loro abitazioni per rimanervi ristretti, agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida, come disposto dall’autorità giudiziaria.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto