istruzione

La Frezzotti Corradini come le scuole americane, aule – laboratorio e armadietti per gli studenti

La dirigente Roberta Venditti: "Più vicini ai ragazzi per una scuola più inclusiva e partecipata"

LATINA – L’istituto comprensivo Frezzotti Corradini di Latina da quest’anno sarà una scuola diversa grazie al progetto Dada che ha previsto una serie di cambiamenti, a partire dalla consegna, lunedì, degli armadietti che gli studenti delle 20 classi della scuola media si autogestiranno, posizionando all’interno i libri che gli serviranno per le lezioni successive che si svolgeranno nelle aule laboratoriali, cioè diverse ogni volta. Come nei modelli americani e  del nord europa, saranno gli stessi studenti  a cambiare classe e non i docenti.

“Dada è l’acronimo di didattica per ambienti di apprendimento, e consiste in un modello organizzativo che impone la rivisitazione degli spazi scolastici con una ricaduta positiva sul livello cognitivo e sulla socializzazione che implementa la responsabilità e la crescita da parte dei ragazzi”, spiega la dirigente scolastica Roberta Venditti che ha subito creduto nel progetto Dada, tanto che la Corradini è stata tra le prime scuole italiane ad adottare il metodo.

ASCOLTA

Le scuole Dada sono monitorate dal settore di ricerca educativa della Sapienza di Roma per vedere in prospettiva quali sono le criticità e gli aspetti positivi.

 

1 Commento

1 Commento

  1. Anna Colapinto

    Anna Colapinto

    7 novembre 2018 alle 14:07

    Bella questa scuola..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto