cronaca

Omicidio Desirèe: resta l’accusa di omicidio per Mamadou Gara

Cade l'aggravante dei futili motivi nella violenza sessuale

CISTERNA – Il Riesame ha sciolto la riserva: resta l’accusa di omicidio volontario per Mamadou Gara, il 27enne senegalese arrestato nell’ambito delle indagini per la morte della 16enne di Cisterna, Desiree Mariottini. I giudici hanno fatto cadere l’aggravante dei futili motivi nella violenza sessuale e della cessione di sostanza stupefacente da tre o più persone. Per gli altri due arrestati il Tribunale della Libertà aveva invece fatto cadere l’accusa di omicidio volontario.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto