voragine sulla Pontina

Riprese le ricerche di Valter Donà, i sommozzatori hanno trovato ieri i suoi documenti

Intanto la città di Terracina resta isolata, la strada è stata sequestrata

TERRACINA – Sono ripartite all’alba le ricerche di Valter Donà, l’imprenditore edile di 68 anni disperso dopo che la sua auto è finita nella voragine che si è aperta domenica sulla Pontina e trascinato via dalla corrente. Nelle operazioni di ieri i sommozzatori dei Vigili del fuoco hanno trovato il giubbotto e il portafoglio dell’uomo, erano a circa un km dal luogo del crollo, proprio in quella direzione si concentrano le ricerche dei Vigili del fuoco.

Intanto la città di Terracina resta isolata, l’area del crollo è sotto sequestro giudiziario dalla Procura della Repubblica che ha aperto un’inchiesta. L’Astral ipotizza un mese per il ripristino ma intanto i collegamento vero Nord per la città sono molto ridotti e è certamente un duro colpo per le aziende agricole e per chi si viaggia per lavoro.

COME ARRIVARE A TERRACINA – I percorsi alternativi individuati dalla Prefettura sono, per chi viene da Roma e deve arrivare a Terracina, alla rotatoria della Migliara 53 dive girare verso Sabaudia e proseguire poi sulla Litoranea in direzione San Felice Circeo e prendere direzione Terracina sulla Migliara 58. Chi proviene dall’Appia deve imboccare la provinciale 53 al km 86 e proseguire verso Sabaudia, per i mezzi pesanti è consigliato prendere l’Appia (che è stata riaperta in entrambi i sensi di marcia) o la Flacca.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto