sindacale

Corden Pharma, fumata grigia in Unindustria. I sindacati: “Condizioni dell’azienda inaccettabili”

Cavallo della Uiltec: "Non siamo disposti a fare qualunque tipo di accordo". Lunedì assemblea dei lavoratori

SERMONETA – Non è stato trovato un accordo per Corden Pharma, l’azienda impone un taglio del lavoro che arriva a toccare le 500 euro a lavoratore, inaccettabile secondo i sindacati. Sono tre le condizioni poste dall’azienda: “La cancellazione di un premio di produzione di circa 200 euro a persona al mese, l’abolizione della 14eisma e la sospensione per un periodo non ben definito, di una parte del contratto nazionale. A queste condizioni non crediamo di ricevere mandato da parte dei lavoratori per firmare accordi”, spiega il segretario della Uiltec Luigi Cavallo. L’assemblea si terrà lunedì in Corden, ed è già stato fissato un altro incontro in Unidustria per il 20 dicembre.

ASCOLTA LUIGI CAVALLO SEGRETARIO DELLA UILTEC DI LATINA

La procedura per i 192 licenziamenti è ancora aperta, i primi 45 giorni, sui 75 totali, scadono il 23 dicembre. Se, come sembra prevedibile, non si troverà un accordo in Unidustria, si passerà in Regione: “Siamo motivati a cercare di fare un accordo, ma non siamo disponibili a fare qualunque tipo di accordo”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto