giudiziaria

Inchiesta Olimpia, il pm chiede 35 rinvii a giudizio

L'inchiesta vede coinvolti molti imprenditori e amministratori locali tra cui l'ex sindaco Di Giorgi e l'ex deputato Maietta

LATINA – Inchiesta Olimpia, ieri in Tribunale nella requisitoria del pm Giuseppe Miliano nel corso dell’udienza preliminare davanti al Gup, sono stati cheisti 35 rinvii a giudizio. Il magistrato ha ricostruito le fasi dell’inchiesta che vedi coinvolti molti ex amministratori comunali, imprenditori, dirigenti e funzionari del Comune, tra cui l’ex sindaco Giovanni Di Giorgi, l’ex presidente del Latina Calcio Pasquale Maietta e il consigliere Vincenzo Malvaso. Un sistema, che il pm definisce associazione a delinquere, che era servito a permettere favori al Latina Calcio e a incrementare le cubature attraverso 6 piani particolareggiati annullati.

Nella sua requisitoria Miliano ha ripercorso le indagini, partite dalla piscina e poi allargate, che hanno portato  alla luce altri reati, prima sul Latina Calcio e poi su urbanistica e piani. Per il  Comune di Latina che si è costituito parte civile, ha parlato l’avvocata Cinzia Mentullo, ricostruendo  il sistema creatosi all’interno di una parte della  macchina amministrativa. Si torna in aula il 21 dicembre.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto