cronaca

Arrestati ad Aprilia ladri specializzati nel furto delle batterie dei ponti radio per la telefonia

Ogni batterie vale mille euro al mercato nero. In manette due uomini di Latina

APRILIA – Rubavano batterie tampone delle antenne e dei ponti di telefonia per rivenderla al mercato nero, ricavandone circa mille euro l’una. La Polizia stradale di Aprilia ha arrestato ieri due persone Emanuele Roma di 38 anni di Latina e Antonello Manuel Ambu, nato a Formia e residente a Latina di 36 anni. I due sono stati scoperti mentre rubavano negli appositi armadi sotto le antenne radio, per il servizio di telefonia della Wind. I due avevano forzato il cancelletto di recinzione in località La Gogna e anche gli armadietti metallici per rubare le batterie tampone utili al mantenimento in funzione del ponte radio telefonico, in caso di mancanza di energia elettrica. Ne avrebbero asportate otto. In macchina sono statoi anche trovati diversi mazzi di chiavi e cilindri di serrature utili all’apertura degli armadi metallici dei ponti radio telefonici della zona della provincia di Latina. Per non destare sospetto uno dei giovani arrestati indossava un giubbotto da lavoro con l’indicazione di una nota società  che svolge lavori di manutenzione.

Con gli arresti la Polizia pensa di aver messo fine a un annosa attività illecita che veniva messa in atto da qualche anno e che crea molti e gravi problemi alle comunicazioni telefoniche anche e in particolare a quelle  di emergenza. Le perquisizioni eseguite nella casa degli arrestati ha permesso di trovare altre batterie tampone e materiale utile a proseguire delle indagini. Gli arrestati, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Latina, sono ora agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissima che verrà svolto nella mattinata di domani.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto