il video

L’inferno di Birkenau nelle toccanti parole di Sami Modiano a Latina

Al liceo Grassi l'incontro con uno dei pochi sopravvissuti ai campi di sterminio: "Vi sembro forse diverso?"

LATINA – Una testimonianza toccante che fa riflettere, quella di oggi in un Auditorium pieno di giovani studenti che ha accolto, al liceo scientifico Grassi di Latina, Sami Modiano, uno dei pochi sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz Birkenau.

Lui viveva a Rodi e frequentava la terza elementare, ma, essendo ebreo, si ritrovò improvvisamente espulso: “Perchè? Io non sono diverso – ha raccontato di aver chiesto al padre – Quando sarai grande capirai, mi ha risposto. Oggi ho 88 anni e non ho ancora capito”.

Quella fu la prima di una lunga serie di esperienze traumatiche che lui ha condiviso, oggi, con gli studenti di Latina e che racconta anche nei viaggi della Memoria, quando accompagna gli studenti nel campo di concentramento.

Un passato molto vicino a oggi, che tutti dovrebbero ricordare, ascoltando le sue parole che, si spera, rimarranno nella mente di questi giovani studenti.

Il video del suo intervento

Incontro con Sami Modiano : “Sono un essere umano uguale a tutti gli altri mi hanno espulso dalla scuola in terza elementare perché la mia colpa …era di essere ebreo”

Pubblicato da Dario Bellini su Mercoledì 9 gennaio 2019

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto