attualita'

Arriva a Bassiano la Scuola del Gusto

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Lazio

BASSIANO – E’ stato finanziato dalla Regione Lazio il progetto per la realizzazione, a Bassiano, della Scuola del Gusto nell’area del Parco Ecoludolandia e Peschiera con lo scopo di valorizzare i prodotti tipici, l’enogastronomia, la ricettività e l’ospitalità di nuovi flussi turistici.

“Il Parco, sviluppato lungo le colline del territorio comunale, rappresenta uno degli itinerari naturalistici più rilevanti della zona in quanto caratterizzato dal tipico paesaggio del territorio Lepino, con distese di terreno sul quale insistono boschi con le essenze proprie del territorio. All’interno del Parco sono già presenti percorsi ambientali dotate di attrezzature minime per le attività di escursione. Ad oggi, grazie alla normativa che ne limita lo sfruttamento, risulta quanto più naturale possibile, infatti le uniche presenze umane si riferiscono ad attività sportive di trekking o a pastori in attività di pascolo”, spiega il sindaco di Bassiano Domenico Guidi.

Nell’area sono presenti manufatti da recuperare alle funzioni previste di ricettività agli ospiti e strutture formative quali aule, cucine e spazi di esposizione dei prodotti, nell’area esterna è ha disposizione un campeggio dotato di adeguati servizi di assistenza per camper e roulotte con oltre 200 posti. “La proposta progettuale – spiegano dalla Regione – è da considerarsi valida e sostenibile in quanto consente diversi apporti migliorativi all’area con il recupero di spazi e strutture ormai in disuso o soggette a degrado”.

Secondo i dati recenti della Camera di Commercio in Provincia di Latina sono presenti oltre 650 ristoranti, 200 alberghi, 235 B&B e oltre 50 agriturismi (in forte aumento in questi ultimi tempi). Personale addetto tra stagionali e fissi supera le 4.000 unità. Cuochi, chef, sommelier e addetti ai servizi vari sono i potenziali fruitori della Scuola del Gusto che sarà aperta anche ai “cultori” della buona cucina. Da uno studio della Regione risulta che nel Lazio sono oltre 400 i prodotti tipici, parte dei quali IGP – DOP – DOC e ben 85 di questi sono nella Provincia di Latina. Oltre 400 sono le ricette.

“Con queste premesse – conclude il primo cittadino – il Comune di Bassiano si impegna a coinvolgere i soggetti privati del settore enogastronomico a partire dalle “eccellenze” del suo territorio mettendo a disposizione una struttura unica in Provincia di Latina”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto