intervista a monica sansoni

Bullismo, sette nuovi casi a Latina. L’unità operativa entra in classe per mediare tra bullo e vittima

In questi giorni anche gli incontri nelle scuole per il Safer Internet Day

LATINA – La scorsa settimana si è svolto il Safer Internet Day e il nucleo contro il bullismo e cyberbullismo di Latina sta svolgendo molti incontri nelle scuole di tutta la provincia. “Nel territorio – spiega la dottoressa Monica Sansoni che a Latina dirige lo sportello di ascolto istituzionale del Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza – ci muoviamo in tutto l’anno, perché il bullismo è un problema molto presente ed è fondamentale far conoscere ai ragazzi i lati oscuri del web e i pericoli che si possono incontrare con una navigazione non consapevole”.

Preoccupa dunque l’abbassamento dell’età per l’iscrizione ai social deciso dalla normativa europea, da 16 a 14 anni.

NUOVI CASI – Il nucleo sta lavorando a sette nuovi casi, a cui si aggiungono quelli pregressi alcuni portati a buon fine e l’età a cui fare più attenzione è quella delle scuole medie, “ma registriamo anche casi alle scuole elementari”, ha detto Sansoni.

BULLISMO A SCUOLA MEDIA E PRIMARIA – La fascia più interessata al fenomeno del bullismo e del cyberbullismo è quella dei ragazzi di scuola media, e in misura minore  anche alla primaria.  “In provincia di Latina c’è una stretta collaborazione tra le varie istituzioni e ci si attiva subito in presenza di casi di bullismo – dice Sansoni –  Attualmente ne seguiamo sette anche con accesso in classe nelle situazioni più critiche, con incontri con i ragazzi, con il bullo e con la vittima e abbiamo verificato che spesso c’è una possibilità di soluzione, e che alla fine bullo e vittima si avvicinano. Naturalmente ci sono anche casi in cui questo non è possibile e si attivano altri percorsi”.

Ne abbiamo parlato con Monica Sansoni su Radio Luna 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto