cronaca

Daniele Nardi, ok al volo per le ricerche sul Nanga Parbat

Ormai è buio, tutto rinviato all'alba di giovedì

LATINA – La situazione è stata sbloccata dall’intervento dell’Ambasciatore italiano in Pakistan, Stefano Pontecorvo ed è stata ottenuta l’autorizzazione per effettuare il volo dell’elicottero per perlustrare la zona del Nanga Parbat dove Daniele Nardi e il suo collega non danno loro notizie da domenica. Solo che “al campo base è arrivato il buio” e il volo è stato riprogrammato. “La spasmodica osservazione della parete, che è proseguita tutto il giorno con nel cuore la speranza di intercettare un movimento, non si è interrotta e proseguirà durante la notte alla ricerca di individuare la luce di una lampada frontale.  Continuano i contatti e le attività che possono contribuire a facilitare il raggiungimento del campo base e la parete sia da terra lungo la valle Diamir, sia con l’elicottero. Ogni ipotesi e possibilità non viene trascurata”.

Ore preziose si sono perse per la ricerca dei due dispersi per la chiusura dello spazio aereo pakistano per le tensioni con l’India.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto